Terapia n.e.t. , neuro jet terapia

Trattamento N.E.T. disintossicazione

Nella metà degli anni 90 è stato studiato un nuovo metodo fondamentale per il trattamento delle dipendenze.

L’effetto delle droghe viene esercitato attraverso l’azione di sostanze naturali nel sistema nervoso centrale, i cosiddetti neurotrasmettitori. L’euforia derivante dall’uso di cocaina è il risultato di un ripetuto aumento di dopamina in determinate aree del cervello. Tuttavia questo effetto non dura a lungo. In 40 minuti l’alto livello di dopamina cala violentemente al disotto del livello normale causando depressione e disforia. Questa condizione è definita “crash (crollo) da cocaina” e può essere giustificata dal deficit di dopamina. Le componenti dolorose della sindrome di astinenza da oppioidi rappresentano la risposta dei recettori centrali degli oppiacei al deficit di endorfine, encefaline e oppioidi naturali presenti nel cervello dell’assuntore.

Prendendo in considerazione questi cambiamenti neurochimici  del sistema nervoso centrale durante l’astinenza da droga, è stata proposta l’idea di un processo di disintossicazione attraverso la normalizzazione dell’equilibrio dei mediatori naturali al posto della somministrazione di nuove droghe. Questa tecnica è stata implementata con successo con l’aiuto della neurostimolazione computer-controllata.

Disintossicazione con terapia N.E.T.Il processo di stimolazione viene esercitato per mezzo di elettrodi (simili a quelli dell’ECG) posizionati sulla cute dietro l’orecchio. I segnali elettrici, di frequenza e ampiezza selezionae, inducono la produzione di neurotrasmettitori naturali, che compensano la mancanza di dopamina e di endorfine del cervello del paziente. Dal punto di vista clinico si ottiene l’eliminazione della sindrome da astinenza. Nel corso della terapia il paziente percepisce leggera vibrazione e parestesia nelle zone di contatto. La procedura non genera né dolore né altre sensazioni spiacevoli come nervosismo, paura e depressione.

Può comparire una leggera sonnolenza durante i primi 2-3 giorni di terapia N.E.T.  L’apparecchiatura per la terapia neurolettico consiste in un dispositivo elettronico portatile. Il paziente lo porta con sé in una custodia appesa alla cintura o in tasca senza problemi e senza limitazioni delle attività (passeggiare, mangiare, dormire).  Dopo i primi 3-4 giorni di trattamento la modalità di stimolazione cambia da continua a frazionata.

Nel corso del quinto-sesto giorno il livello dei neurotrasmettitori naturali viene normalizzato e il dispositivo spento. La terapia è notevolmente efficace; permette non solo di alleviare i sintomi fisici dell’astinenza, bensì di ridurre in modo significativo anche il craving. La stimolazione della produzione di dopamina previene la sensazione di vuoto, noia, apatia e depressione.

La regolazione dei neurotrasmettitori naturali attenua in modo importante i disturbi del sonno. Attualmente la terapia N.E.T. costituisce la tecnica medica più recente che esercita la sua azione sulle strutture naturali del cervello alterate dal consumo di droga e quindi influenza positivamente i sottostanti meccanismi di dipendenza. La terapia è sicura, efficace e pratica, permette al paziente di essere attivo e non necessità di ulteriori farmaci.

Per ottenere i massimi risultati è strettamente necessario rispettare il protocollo di trattamento. È obbligatorio:

  • - interrompere l’uso di sostanze per endovena poiché causano fluttuazioni più pronunciate di endorfine;
  • - interrompere l’uso combinato di alcune sostanze, causa della confusione dei mediatori;
  •  - ridurre al minimo, fin dal principio, la dose della sostanza consumata; la terapia N.E.T. è così più facile e offre migliori risultati.

I tentativi di ridurre al domicilio le sostanze stupefacenti risultano di norma risultano inutili. A questo proposito raccomandiamo di eseguire questa fase del trattamento presso le strutture mediche in cui si otterrà assistenza professionale completa.

Il processo di guarigione viene accelerato da una dieta speciale studiata con elevati contenuti di vitamine, aminoacidi e carbonati, associata a moderata attività fisica. La nostra conoscenza e il nostro staff addestrato rappresentano una garanzia di successo. Consigliamo di seguire il nostro programma per beneficiare dell’alta qualità del trattamento N.E.T.

Il metodo e il dispositivo N.E.T. sono certificati per l’utilizzo in UE. Oltre la nostra clinica il metodo viene utilizzato in alcune cliniche in Svizzera, Scozia e Germania.

Si riportano sotto alcune pubblicazioni dedicate alla terapia N.E.T.

 

terapia neuro jet


Articoli Correlati:

  •  UROD è solo il passo iniziale per la guarigione dalla dipendenza da oppiacei
  • la disintossicazione medicalmente assistita rappresenta un contributo importante al processo di guarigione in quanto riduce al minimo il dolore e il disagio dell’astinenza e nello stesso tempo le probabilità di ricaduta.