Dipendenza da tramadolo

 Il tramadolo è un agonista oppiaceo sintetico ad azione centrale, utilizzato come la codeina per il trattamento negli adulti del dolore da moderato a moderatamente severo.

Dipendenza da tramadoloIl farmaco è disponibile in compresse con il nome commerciale di Ultram o Tramadol. Attualmente il tramadolo è uno dei farmaci facilmente disponibile a più ampio spettro inducente la dipendenza. Nonostante il tramadolo abbia bisogno di prescrizione medica, può essere facilmente acquistato online, questo rende il farmaco di facile reperimento per molti dipendenti.

In medicina il tramadolo è utilizzato per il controllo di varie forme di dolore: dolore post-operatorio, artrosico, post-trauma, fibromialgico, ecc.

Il Tramadolo è un antidolorifico molto efficace ma, come tutti gli altri farmaci narcotici, ha un importante rischio di dipendenza, soprattutto se viene assunto in grandi quantità e per prolungati periodi. Avendo tutte le caratteristiche degli oppioidi, l’uso regolare di tramadolo crea la tipica dipendenza fisica e psicologica, fatto comune per certi versi.

A causa del rischio di overdose, la dose giornaliera di tramadolo non deve superare al massimo 400mg. Se assunto in dose maggiore, il tramadolo riduce le funzioni respiratorie, rendendo il respiro pericolosamente profondo e poco frequente. Ulteriore precauzione deve essere presa se il tramadolo viene utilizzato con altri tipi di farmaci. Sono stati riferiti numerosi casi di convulsioni con la combinazione del  tramadolo ad altri farmaci e altrettanti casi di overdose fatali da tramadolo.

Poiché si tratta di un potente antidolorifico, il tramadolo è  un tipico “riduttore”. È noto per ridurre i processi mentali, per danneggiare il giudizio e le reazioni motorie. I sanitari consigliano durante il periodo di somministrazione del tramadolo di non guidare, non operare su macchine pesanti e di non eseguire operazioni che richiedano attenzione.

Se i soggetti che abusano il tramadolo per un lungo periodo e tentano di interromperne l’assunzione, sperimentano i sintomi dell’astinenza psicologica e fisica, come: depressione, gravi sbalzi di umore, ansia, nervosismo, aggressività, insonnia, incubi, pelle d’oca, sensazione di corrente elettrica, irrequietezza, dolori muscolari, crampi allo stomaco, sternuti, sudorazioni, palpitazioni, tremori, cefalea, nausea e dissenteria. La sospensione improvvisa del tramadolo provoca sintomi di astinenza più importanti.

Il trattamento della dipendenza da tramadolo non è un processo facile; è uguale a qualsiasi altro in cui l’organismo diventa fisicamente dipendente.

astinenza tramadoloEsistono due modi di disintossicazione da tramadolo: il primo consiste nel disabituare gradualmente l’organismo al farmaco per evitare i sintomi da astinenza. L’obiettivo è di ridurre attentamente i dosaggi di tramadolo e quindi di abituare l’organismo ad assumerne minori quantità, fino alla completa sospensione. In base alla dose iniziale di tramadolo, l’intero processo di disintossicazione può richiedere non meno di 2-3 mesi. Se la graduale riduzione del farmaco non è adeguata per il paziente e sono ancora presenti i sintomi da astinenza o se si ha semplicemente timore dell’astinenza, la migliore opzione risulterà quindi la disintossicazione rapida da oppioidi, poiché è veloce, efficace, sicura e agevole. Il trattamento di completa disintossicazione dal tramadolo ha una durata di 3-4 giorni di ospedalizzazione.

Per ulteriori informazioni sul metodo è possibile consultare le sezioni “Disintossicazione” – “Disintossicazione ultra rapida da oppioidi” presenti in questo sito

Esistono centinaia di persone che si sono sottoposti presso la nostra clinica al trattamento per la dipendenza da tramadolo e ora hanno una vita normale e sana.

 

Articoli Correlati: