Sintomi di astinenza da benzodiazepine

Astinenza da Benzodiazepine

Astinenza da BenzodiazepineLa sindrome di astinenza da benzodiazepine è il risultato di una brusca interruzione dell’utilizzo di benzodiazepine. Potrebbe verificarsi una situazione molto stressante se il soggetto dipendente da benzodiazepine, a causa di alcune circostanze, rimane senza farmaci. (Ad esempio, un uomo va in vacanza o in viaggio di lavoro e per caso dimentica il farmaco a casa). Una volta rimasta senza benzodiazepine il soggetto inizia presto a sentire la sensazione di ansia, paura, il battito cardiaco, e scoppi di calore. Lui non riesce a dormire normalmente. Il sonno diventa disturbato e non porta riposo. Quando si sveglia al mattino la persona si sente stanca. Il desiderio di prendere benzodiazepine diventa insopportabile. Verso il secondo, terzo giorno di astinenza l'uomo inizia a mostrare il tremore delle mani, le contrazioni muscolari involontarie, sudorazione, palpitazioni, attacchi di panico, con un senso di respiro corto. Il rischio dell’insorgere di crisi epilettiche aumenta. L’insonnia persistente consuma tutte le sue energie. La persona è sempre fisicamente ed emotivamente esausta. Quando il periodo acuto dell’ astinenza da benzodiazepine è finito (10-14 giorni), il soggetto rimane ancora qualche mese in fase di oscillazioni di umore, paure, attacchi di panico, incertezza, ansia, difficoltà di concentrazione, depressione, disturbi del sonno e disfunzioni sessuali. Non è rara la situazione in cui le disfunzioni cognitive iniziano a manifestarsi quando i sintomi neurologici e psichiatrici più negativi sono già passati. La persona diventa smemorata. A causa della lunga durata dell’instabilità psico-emozionale, molti pazienti non sono in grado di sopportare l’astinenza senza aiuto medico e tornano all'uso di benzodiazepine chiudendo un circolo vizioso.

Sintomi , negativi effeti astinenza da benzodiazepine

 Purtroppo, anche dopo un breve periodo di tempo (3-4 mesi di utilizzo continuo), gli effetti negativi della astinenza da benzodiazepine diventa no evidenti. Le nuove e negative caratteristiche, un tempo sconosciute, diventano elementi della personalità, poco a poco trasformandosi in stabili modelli di comportamento. Non è raro che le persone dipendenti da benzodiazepine diventino crudeli, aggressivi e incapaci di controllare il loro comportamento.

 Un caso molto conosciuto nella pratica medica e giuridica è quello di una donna che, sotto l'influenza di Halcion (gruppo di benzodiazepine. Upjohn Company), ha commesso il brutale assassinio di sua madre durante una discussione familiare, anche se lei non era mai risultata essere un soggetto incline all'aggressione. Una dettagliata indagine medica, psichiatrica e farmacologica ha dimostrato che il suo comportamento è stato gravemente influenzato dall’uso di Halcinon. Lei non era in grado di controllare se stessa quando ha commesso il crimine. Dopo che ulteriori e approfondite indagini hanno dimostrato gli stessi effetti disastrosi di Halcion sulla psiche umana in molti altri casi simili, il farmaco è stato rimosso dal mercato.

 La compromissione della capacità di memoria, la diminuzione della vigilanza e la noia emotiva regolarmente intervallati con forti crisi, disturbi del sonno compresi insonnia straziante, disturbi della coordinazione, tremore alle mani, incontinenza urinaria, sensazioni di caldo-freddo, frequenti attacchi respiratori, forme di aritmia e tachicardia, l'alto rischio di attacchi epilettici sono i sintomi e le conseguenze della astinenza da benzodiazepine.